VISO TONDO: come valorizzarlo con trucco, acconciature e tagli giusti

Ciao ragazze, oggi comincerò con la prima di una lunga serie di guide molto dettagliate su svariati temi che riguardano il beauty in ogni sua sfaccettatura. La guida di oggi tratterà di un argomento molto ampio che mette in crisi molte di noi quando ci ritroviamo a truccare il nostro viso e ad acconciare i nostri capelli; come avete potuto leggere dal titolo tratteremo del viso tondo e su come valorizzarlo al meglio. Cominciamo!

Come truccare il viso tondo

Oggi ormai tutte abbiamo sentito parlare almeno una volta di contouring, questa ormai “moda” di scolpire il viso con creme scure e chiare, che saranno sì degli ottimi trucchi fotografici, ma per uscire tutti i giorni solo la tanto amata Kim Kardashian può usarli.

1

(Ecco Kim Kardashian alle prese con il suo trucco di tutti i giorni acqua e sapone heheheh).

Quindi non vi dirò come fare il contouring su un viso rotondo ma come fare un trucco correttivo adatto a tutti i giorni. Iniziamo (come spero facciate tutte voi ogni giorno) da una buona idratazione del viso e del contorno occhi (prediligete almeno per questo passaggio prodotti naturali) per poi passare alla stesura di un correttore aranciato, in caso di occhiaie, e ad un fondotinta molto leggero e modulabile (per esempio il face and body della Mac); in caso le occhiaie si vedessero ancora andremo a ripassare il correttore ma questa volta del colore della pelle o al massimo ti un tono più chiaro per illuminare la zona. Dopo ciò stendiamo un velo di cipria trasparente su tutto il viso e a questo punto possiamo andare ad armonizzare il viso con le polveri. Il viso tondo prende questo nome proprio perché si contraddistingue per le guance piene e tondeggianti quindi ciò che dobbiamo ricavarne è una verticalizzazione per snellirlo.

Per fare ciò andremo ad utilizzare una terra opaca, dal sottotono freddo (per esempio la sculpting powder della Mac nella colorazione shadowy) e di due toni più scuri del nostro incarnato per scolpire i volumi del volto; quest’ultima la andremo ad applicare sul contorno del viso, ovvero iniziando dalle tempie sino ad arrivare alla mascella; in maniera più decisa invece, ma sempre ben sfumata, dovrà essere applicata sotto l’osso dello zigomo, partendo dall’orecchio sfumandolo in direzione dell’angolo esterno della bocca proprio per snellire le guance; se si ha un po’ di sottomento la si può applicare anche lì ed infine per armonizzare il tutto si può applicare ai lati del naso per assottigliare anch’esso. Dopo aver sfumato per bene senza lasciare macchie si passa ad applicare la polvere chiara, la quale non deve essere bianca ma un colore tendente al banana (per esempio la cipria di T. Leclerc in tonalità banane); quest’ultima dovrà essere applicata nella zona T del viso ovvero sul centro della fronte, al centro del naso, sull’arco di cupido e sul mento. Fatto ciò si può terminare il make-up del viso con l’applicazione di un blush pescato proprio al di sopra dell’osso dello zigomo partendo da dopo la gota e sfumandolo verso l’orecchio; poiché se lo applicassimo sulle gote si evidenzierebbe la rotondità delle guance.

2
(Come vanno applicate le polveri su un viso tondo)

Come truccare gli occhi, le sopracciglia e le labbra:

Ora passiamo a truccare le parti del viso rimanenti; iniziamo dalle sopracciglia. Quest’ultime nel caso in cui sia necessario vanno corrette in modo tale da far risultare il punto più alto del sopracciglio più centrale e ad ala di gabbiano in quanto in questo modo riusciamo ad ottenere un effetto ottico di verticalizzazione del volto. Possiamo truccarle utilizzando vari prodotti, io generalmente utilizzo una matita come base per disegnare bene la forma e poi la vado a fissare con due ombretti, un più chiaro ed uno più scuro per dare tridimensionalità al sopracciglio.

3
Dopo aver truccato le sopracciglia passiamo agli occhi, questi dovranno essere il punto focale del nostro make-up, in quanto dovranno essere la parte che distoglierà l’attenzione dalle guance; abbiamo due tipologie di make-up occhi tra le quali scegliere. La prima tipologia ha come protagonista l’eyeliner, il trucco è molto semplice ma allo stesso tempo elegante e adatto a molte occasioni diverse; sulla palpebra mobile e sotto il sopracciglio dopo aver applicato un primer andremo ad usare un ombretto color panna opaco, mentre sulla piega palpebrale useremo un ombretto marroncino opaco non troppo scuro, per definirla ed intensificarla allo stesso tempo; infine andremo a fare una riga di eyeliner sulla rima superiore e ad applicare abbondante mascara sulle ciglia superiori.

4

(Kelly Osbourne con una linea di eyeliner e labbra fucsia)

La seconda tipologia di trucco è un trucco ben sfumato dai toni scuri sempre con l’obiettivo di attirare l’attenzione sugli occhi. Il top di questa tipologia di trucco è lo smokey eyes, lo si può fare nero, marrone, blu, verde, viola e chi più ne ha più ne metta (mi raccomando sempre con giudizio…nessuno vuole le palpebre gialle a meno che non sia carnevale ) ; si parte mettendo su tutta la palpebra mobile la matita del colore che si è scelto per lo smokey eyes(che non deve essere né troppo dura né troppo morbida), una volta applicata la si va a sfumare e a definirne la forma che si vuole dare al trucco, fatto ciò si passa ad intensificare il trucco attraverso l’applicazione dell’ombretto scelto sfumandolo bene nei contorni e per finire andremo a definire l’occhio con una linea di eyeliner sottile e ad applicare abbondante mascara. Per finire parliamo di labbra; generalmente andrebbero truccate con rossetti nude, in quanto se utilizzassimo colori forti andrebbero ad attirare l’attenzione e di conseguenza a tagliare l’effetto ottico della lunghezza del viso che abbiamo cercato di creare con tutto il make up. Quindi prediligete colori naturali opachi e niente gloss.

5

(Kirsten Dunst con uno smokey eyes nero)

Come tagliare i capelli e la frangia:

Ora passiamo a completare il look parlando di capelli. Come tagliare i nostri capelli avendo un viso tondo? Per cominciare ci tengo a suggerire di evitare come prima cosa i ricci troppo fitti e i capelli troppo lisci (qualsiasi sia il taglio); precisato ciò iniziamo! In ogni taglio che ci facciamo prediligiamo sempre la riga laterale che conferisce movimento e verticalizzazione al volto. La lunghezza ideale è quella medio lunga sotto le spalle con un taglio sfilato all’altezza delle guance ed una piega mossa solamente sulle punte.

6

(Haiden Panettiere con acconciatura adeguata al suo viso tondo)
Un altro taglio adeguato è un taglio medio-corto che scopre il collo e di conseguenza verticalizza il volto, portato con una riga laterale ed una piega sbarazzina.

6

(Christina Ricci con un esempio di taglio medio-corto adatto)
Il terzo ed ultimo taglio suggerito è un pixie cut con il la frangia o ciuffo portato lateralmente ed acconciato in modo sbarazzino.

7

(Michelle Williams con un pixie cut con ciuffo laterale)

Acconciatura viso tondo

Per terminare questa prima guida parliamo dellle acconciature da fare in caso di occasioni speciali, che possono essere cene galanti, cerimonie o proprio il vostro matrimonio. Il primo esempio è uno chignon bello alto, cosi da allungare il viso, dal quale faremo scendere qualche ciocca o se l’abbiamo lasciamo la frangia laterale davanti per non lasciare il viso completamente scoperto. Questo tipo di acconciatura è molto versatile e la si può usare in ogni occasione in base agli accessori,al trucco e all’abbigliamento che si sceglie.

8

(Miranda Kerr con uno chignon alto e qualche ciuffo lasciato sciolto appositamente)

Se invece si tratta di un’occasione importante come per esempio il vostro matrimonio, prediligete acconciature con una bella cotonatura sulla parte superiore della testa che aiuta a verticalizzare il volto e lasciando sempre qualche ciocca sciolta.

9

(Kelly Clarkson con una splendida acconciatura al suo matrimonio)

Lascia un commento