Come avere sopracciglia perfette

Eccomi qui con il secondo articolo più specifico e dettagliato. Oggi vi parlerò di un argomento molto scottante, le sopracciglia. Ormai la moda del sopracciglio folto alla Cara Delevingne ha preso il sopravvento, chi le tatua, chi le disegna e chi fa gli scarabocchi 😁 Ma è tutto corretto quello che si vede sui social network? Scopriamolo insieme.

Primo passo: prendiamo le misure

La prima cosa da fare è sapere che forma dare e come. Partiamo dal presupposto che c’è un punto di inizio, un punto alto ed un punto finale in ogni sopracciglio. Per definire quali siano questi punti possiamo utilizzare un metodo molto efficace: prendiamo una matita e posizioniamola lateralmente al nostro naso facendola passare per l’angolo interno dell’occhio (come nell’immagine sotto), questo sarà il punto di inizio del nostro sopracciglio, poi sempre dallo stesso punto del naso spostiamo la matita verso l’occhio, la quale dovrà passare per la pupilla (guardando dritto davanti a voi) ed il punto trovato sarà il punto alto del sopracciglio, ed infine per definire il punto finale del sopracciglio dovremmo spostare ancora la matita iniziando sempre dal naso facendola passare per la fine del nostro occhio. Questa è la tecnica generale per trovare i punti in questione, ma quale forma scegliere?

Secondo passo: decidere la forma del sopracciglio in base alla forma del viso

Una volta individuati i vari punti guida, per avere un sopracciglio perfetto, dobbiamo capire che forma dargli. La forma si sceglie in base alla forma del nostro viso (sperando che non vi siate tolte tutti i peli 😅). Se avete un viso regolare quindi ovale potete optare per la classica forma morbida ad ala di gabbiano,ma non squadrata, se invece avete una forma del viso allungata dovrete optare per una forma del sopracciglio più dritta e arrotondata.

(Ecco Megan Fox un esempio di viso lungo con prima delle sopracciglia errate ed in seguito corrette)

Se avete una forma del viso tonda il sopracciglio dovrà essere più squadrato e arquato; con il viso quadrato invece dovrà essere più armonioso e stondato.

(Angelina Jolie con il suo viso quadrato e la differanza tra un sopracciglio armonioso ed uno squadrato e marcato)

Infine avendo un viso triangolare le sopracciglia dovranno essere stondate e un pò più strette.

Come depilare le sopracciglia

Una volta che abbiamo i punti dai quali partire e sappiamo la forma che dovrebbero avere le nostre sopracciglia, partiamo con la rimozione dei peli in eccesso.

Il metodo sicuramente migliore, secondo me, è la pinzetta. Quest’ultima va ad estirpare il singolo pelo con delicatezza, ma allo stesso tempo va ad indebolirne il bulbo pilifero, naturalmente estirpando il pelo in direzione di quest’ultimo e mai contropelo,altrimenti rischieremo di spezzarlo o di farlo ricrescere con una forma diversa dalla precedente. Non consiglio invece la ceretta poichè fatta in quella zona, che sappiamo essere delicata, ci può provocare dei piccoli lividi e traumi, e soprattutto con il passare del tempo la pelle tenderà a scendere molto più facilmente a causa del trauma subito durante gli anni.

Un altro metodo molto valido secondo il mio parere è il Bande Abru (bande significa filo e abru significa sopracciglio), la tecnica indiana/persiana che piano piano sta spopolando anche in occidente, che consiste nell’utilizzo di due fili di cotone intrecciati tra di loro (come in foto) che muovendoli si arricciano intorno ai peli estirpandoli alla radice senza spezzarli ed indebolendo il bulbo pilifero. Questa tecnica viene utilizzata in genere per zone piccole come le sopracciglia e i baffetti, ma nulla toglie il fatto che si potrebbe utilizzare anche in zone come inguine e ascelle (gambe e braccia la vedo troppo lunga come cosa 😝).

La zona su qui in genere si va ad agire di più è la zona inferiore del sopracciglio per andare ad aprire di più lo sguardo. Invece la zona superiore, a meno che ci sia una forte peluria, va toccata molto poco. Una volta creata la forma, il sopracciglio va definito ed ultimato tagliando i peli più lunghi. Come si fa? Si pettina il sopracciglio verso l’alto, e a meno che non abbiate sopracciglia perfette, spunteranno dei peli più lunghi oltre il confine superiore del sopracciglio (vedi foto), e di conseguenza seguendo il perimetro andremo a tagliare gli eccessi con una forbicina di precisione.

Come truccare le sopracciglia

Come ultimo step (ma non meno importante 😀) andiamo a vedere come rendere perfette le sopracciglia con il make-up. Ormai tra video e foto sul web il trucco delle sopracciglia è diventato un vero must-have, chi non le trucca è out. Il trucco sopracciglia nasce da un’esigenza per chi a pochi peli (come me 😥 ) , quindi nasce proprio come trucco correttivo. Ora le truccano quasi tutte, o per andare a riempire i buchini o per definirle o per andare proprio a disegnarle da zero.

I prodotti in mercato sono molteplici, vista la moda, abbiamo: le classiche matite, gli ombretti, le cere, le pomate, i mascara e chi più ne ha più ne metta. Ma quali prodotti scegliere? E come utilizzarli? Partiamo dalla categoria fortunata, ovvero le sopracciglia folte, in genere fanno parte di questa categoria le ragazze mediterranee, quindi more e con carnagione olivastra; questa categoria non ha bisogno di grandi ritocchi, in genere si vanno a riempire (nel caso in cui ci siano) i piccoli buchini con una matita di un tono più chiaro e poi si applica il mascara fissante trasparente ed il gioco è fatto.

(esempio di categoria delle fortunelle eheheh)

Ora passiamo alla categoria più vasta, ovvero le sopracciglia con pochi peli; in questo caso il make-up ha bisogno di più attenzione, va usata una combinazione di prodotti per far si che il risultato sia più naturale e veritiero possibile. Partiamo utilizzando o una pomata o una matita più chiara rispetto al nostro colore pelo per andare a disegnare e riempire la forma; dopo di che scegliamo sempre o una matita o una pomata con un colore più scuro, per andare a creare tridimensionalità disegnando dei piccoli peletti sparsi. Nel caso in cui abbiamo usato delle pomate troppo cremose consiglio di andarle a fissare con un ombretto apposito per le sopracciglia dello stesso colore della prima pomata usata; ed infine se si vuole dare ancora più tridimensionalità, andremo ad applicare un mascara colorato ma non troppo scuro, o in alternativa il gel fissante trasparente.

In entrambe le categorie facciamo attenzione naturalmente a fare le sopracciglia più uguali possibili. Per ultimare il make-up sopracciglia si va a pulire e definire il perimetro o con un correttore giallino o una matita/matitone color burro/crema.

Tatuaggio si, tatuaggio no?

Un’altra moda molto diffusa è il tatuaggio alle sopracciglia, una soluzione pensata soprattutto per chi ha pochissimi peli, per chi con l’età li perde pian piano o per chi a causa di una malattia o una terapia le perde totalmente. In verità è errato chiamare questa pratica tatuaggio, piochè non è una cosa permanente, ma dura tra i 12 e i 18 mesi e si chiama micropigmentazione. La gente oramai si sottopone alla micropigmentazione più per praticità che per esigenza, ma per fare ciò è necessario rivolgersi a dei veri professionisti poichè l’errore è dietro l’angolo. Se la persona alla quale ci si rivolge non è una professionista può farvi delle sopracciglia diverse, con delle forme assurde e scegliere una tonalità sbagliata di inchiostro. A me sinceramente l’effetto di riempimento non piace affatto, è troppo finto e mi ricorda il disegno con un pennarello indelebile.

(Esempio di sopracciglia effetto pennarello e con forma errata)

Mentre se vi rivolgete alla persona giusta l’effetto può essere molto più naturale, usando la tecnica pelo per pelo e potrete avere una forma perfetta studiata per il vostro volto.

(Esempio di sopracciglia eseguite alla perfezione)

Per finire in bellezza vi lascio con un’immagine che vi farà capire l’importanza delle sopracciglia :D.

Lascia un commento