Tatuaggio alle sopracciglia: cos’è, quanto dura, pro e contro

Eccoci qui con un altro articolo super dettagliato, oggi parleremo del tatuaggio alle sopracciglia e tutto ciò che c’è da sapere a riguardo. E’ un argomento molto discusso, soprattutto per i pro ed i contro, ma sarà tutto vero ciò che si vocifera? Scopriamolo insieme.

Cos’è e quanto dura?

La prima cosa che mi sento di chiarire è che è errato chiamarlo tatuaggio in quanto non è una cosa permanente. Infatti nonostante venga iniettato dell’inchiostro (non quello dei tatuaggi permanenti) sottopelle tramite il dermografo l’effetto non dura più di 12/18 mesi.

(Il dermografo, strumento professionale per effettuare il trucco semipermanente)

Proprio per questo è più opportuno parlare di trucco semipermante o micropigmentazione. Inoltre è sconsigliatissimo ricorrere  al tatuaggio permanente delle sopracciglia, poichè con il passare degli anni i tessuti tenderanno a cedere e quindi si correrebbe il rischio di avere sopracciglia dalla forma anomala. Quando si parla di micropigmentazione quindi si parla di un’interevento poco invasivo, che permette attraverso l’uso di tecniche avanzate di correggere le imperfezioni e/o mettere in evidenza alcuni dettagli del viso,tramite l’utilizzo di pigmenti bioassorbibili, che con il passare del tempo scompariranno completamente.

Con il termine micropigmentazione si intende una tecnica basata su piccoli tratti molto delicati che vanno a simulare il pelo al fine di ottenere un effetto molto naturale.Il tutto come abbiamo detto viene effettuato utilizzando dei pigmenti bioassorbibili che sono dei pigmenti estetici, e non dei pigmenti puri che si utilizzano per i tatuaggi veri e propri, poichè altrimenti in base alla carnagione le sopracciglia tenderanno a cambiare di colore. Disegnare le sopracciglia con il trucco semipermanente, quindi, è un intervento che deve essere  effettuato da personale preparato e professionale.

(esempio di trucco semipermanente effettuato con pigmenti puri e in modo innaturale)

Come viene effettuato un trucco semipermanente?

Prima di effettuare la micropigmentazione, c’è una vera e propria progettazione, poichè è un intervento che prevede vari step per ottenere un risultato perfetto. Innanzitutto si effettua la pulizia e la definizione delle sopracciglia attraverso l’utilizzo di una pinzetta. Dopodichè utilizzando il pigmento stesso ed una matita si va a creare una bozza delle sopracciglia previa misurazione.

 Quindi prima di cominciare con la micropigmentazione viene mostrato alla diretta interessata la bozza finale che naturalmente risulterà più scura avendo il pigmento in superficie e non sottopelle. Una volta fatti tutti gli accorgimenti si comincia ad applicare il trucco semipermanente solo dopo aver trattato la zona con una crema anestetica.  Al termine dell’intervento, la zona trattata sarà un pò arrossata ed il colore delle sopracciglia sesse risulterà più scuro, ma il tutto si allieverà nel giro di 24/48 ore.

(Ecco invece un esempio di micropigmentazione effettuata aalla perfezione)

Come curare le sopracciglia dopo la micropigmentazione

Nelle due settimane dopo aver effettuato la micropigmentazione, le sopracciglia risulteranno un pò arossate, gonfie e presenteranno delle crosticine. Di conseguenza andranno trattate con detergenti delicati e lenitivi e pomate specifiche per l’infiammazione oltre che per l’idratazione della zona. In alcuni casi per chi non vuole comprare dei prodotti specifici viene utilizzata al posto della pomata la vasellina. Per quanto riguarda il periodo per effettuare questo intervento io vi andrei a consigliare l’inverno, in quanto dopo aver la micropigmentazione fatto non ci si può esporre al sole per circa 45 giorni.

Pro e contro del trucco semipermanente

Le cose positive del trucco semipermanente sicuramente sono: avere sempre le sopracciglia perfette e risparmiare tempo e denaro per disegnarle con il make-up ogni giorno. Mentre per quanto riguarda i lati negativi possiamo dire che ci sono molteplici rischi, ovvero: il rischio di non trovare una persona competente, il rischio di ottenere le sopracciglia diverse, il rischio che usino il pigmento permanente,ed il rischio che faccia infezione.

Quindi posso concludere dicendo che la micropigmentazione fa per voi se avete delle sopracciglia molto diradate, corte, diverse o se proprio siete senza (o se vi siete stancate di usare la matita 😂). Il consiglio principale che mi sento di darvi è di cercare molto bene una persona iper professionale poiché dopo il trattamento non ci si può struccare 😅.

 

Lascia un commento