VISO QUADRATO: come valorizzarlo con trucco, acconciature e tagli giusti

Ciao ragazze! Sono tornata con la terza guida completa 🙂 oggi vi parlerò del viso quadrato e di come valorizzarlo con trucco, tagli e  acconciature giuste. Iniziamo!

Come truccare il viso quadrato

Cominciamo con la base correttiva, la chiamo correttiva (come ho spiegato nelle altre guide) poichè il nostro obiettivo è quello di provare a correggere tutte le particolarità del viso quadrato (sempre che le si vogliano correggere) ovvero: la fronte e la mandibola che hanno più o meno la stessa larghezza (generalmente la mandibola risulta più pronunciata), gli zigomi poco evidenti ed i tratti un pò spigolosi ed incisivi; così da donare più dolcezza e morbidezza ai lineamenti e far si che si avvicini il più possibile ad un viso ovale.

 

      (Come applicare le polveri su un viso quadrato)

Per cominciare applichiamo (come ogni giorno) una bella crema idratante sul viso e décolleté ed una crema contorno occhi picchiettando con il polpastrello dell’anulare (essendo il dito che esercita minor pressione); lasciamole assorbire per circa 2 minuti e cominciamo con il make-up. Applichiamo un correttore aranciato (in caso di occhiaie evidenti) o con le dita o con un pennellino a setole sintetiche, solo nella zona più scura dell’occhiaia. Nel caso in cui si abbiano, andiamo anche a correggere con un correttore verde,  le macchiette rosse (dovute magari ad un po di couperose) o brufoletti e con un correttore malva le macchie della pelle color cappuccino e le macchie senili. A questo punto possiamo passare alla stesura del fondotinta su tutto il viso, o con una spugnetta bagnata (come ad esempio quella della Real Techniques) così da rendere l’effetto molto più naturale o con un pennello con setole sintetiche (basta che non sia a lingua di gatto che ci lascia le strisciate in viso 😀 ).  Dopodichè se le occhiaie si dovessero continuare a vedere dobbiamo andare ad aggiungere un’ulteriore strato sottile di correttore, ma questa volta, di un tono più chiaro del colore della nostra pelle, per illuminare la zona (magari uno liquido ma coprente). Avendo finito di applicare le creme andiamo a fissare il tutto con un leggero strato di cipria trasparente.

Ora passiamo al “contouring” ovvero andiamo a correggere i volumi del viso con un gioco di chiaro/scuri utilizzando una terra di un marrone freddo (ma non troppo altrimenti ci andrebbe ad ingrigire) ed una terra giallina color banana. La terra scura la dovremo andare ad applicare ai lati della fronte (vedi immagine in basso), sotto l’osso zigomale partendo dall’orecchio in direzione dell’angolo esterno della bocca, sulla mandibola sfumando verso il basso (quindi verso il collo) e se lo si vuole assottigliare anche ai lati del naso (andandoci cautamente altrimenti sembrerà di avere il naso macchiato). Dopo aver sfumato al meglio tutte le zone messe in ombra, andiamo ad applicare la polvere chiara, per andare a mettere in evidenza le parti del viso che vogliamo illuminare e quindi far risaltare,ovvero: il centro della fronte, il dorso del naso, sotto l’occhio, sopra lo zigomo ed al centro del mento. Nel caso in cui si vogliano illuminare ancor di più queste ultime zone si può applicare un’illuminante o in polvere o in crema. Infine per terminare la base applichiamo con un pennello da fard un pizzico di blush color pesca in posizione centrale (a pomello) avendo gli zigomi poco pronunciati.

(Lea Michele con un contouring ben marcato)

Come truccare gli occhi, le sopracciglia e le labbra:
Una volta terminata la base passiamo al trucco ed alla correzione delle sopracciglia (sempre che siano da correggere naturalmente); il nostro scopo è sempre quello di cercare di ottenere un viso più ovale possibile, quindi per ottenere ciò, dobbiamo cercare di addolcire i lineamenti e di conseguenza le nostre sopracciglia dovranno avere una forma più arrotondata e non avere la forma arcuata o spigolosa. Tutto ciò lo possiamo fare servendoci di una pomata per sopracciglia, (ottima quella della Ardell) con la quale attraverso l’uso di un pennellino angolato, possiamo andare a modificarle a nostro piacimento.

Ora passiamo alla parte più divertente, il trucco occhi, grazie al suo aiuto dobbiamo cercare di allungare e “slanciare” lo sguardo con un trucco leggero ma intenso, al punto da distogliere l’attenzione dalla mandibola. Quest’ultimo lo possiamo ottenere attraverso una linea di eyeliner (definita o sfumata) o con un trucco come lo smokey eyes, l’importante è non andare troppo verso le tempie con le sfumature altrimenti si accentuerebbe la larghezza della fronte e della mandibola.

Vediamo le due tipologie di make-up nei dettagli. Ricordate sempre di stendere un buon primer occhi (ottimo quello della Kiko) prima di qualsiasi trucco, poiché ci aiuta ad uniformare il colore della palpebra e a far durare per tutto il giorno il make-up realizzato. Una volta asciutto, possiamo applicare o un velo di cipria o un ombretto color panna su tutta la palpebra mobile e fissa, così da rendere la base dell’occhio scorrevole nell’applicare e sfumare gli ombretti che andremo ad applicare in seguito. A questo punto si può passare alla stesura degli ombretti; opterei per un color champagne brillante su tutta la palpebra mobile ed un marrone caldo nella piega dell’occhio con sfumatura tondeggiante, giusto per dare un pò di profondità all’occhio.

Dopo aver sfumato il tutto, applichiamo l’eyeliner o una matita sfumata per allungare l’occhio e dargli più incisività e importanza, senza però allungarci troppo verso le tempie. Per ultimare il make-up occhi naturalmente andremo ad applicare abbondante mascara sulle ciglia superiori senza però formare grumi.

(Angelina Jolie bellissima con una riga di eyeliner e labbra nude)

Come secondo make-up abbiamo scelto lo smokey eyes, per realizzarlo, si comincia applicando su tutta la palpebra mobile la matita del colore che si è scelto per lo smokey eyes (che non deve essere né troppo dura né troppo morbida) o un matitone a lunga durata. Dopo aver steso il prodotto lo si va a sfumare e a definirne la forma che si vuole dare al make-up; fatto ciò si va a fissare e ad enfatizzare il trucco attraverso l’applicazione dell’ombretto che abbiamo scelto, sfumandolo bene nei contorni (mi raccomando sempre contenuto non troppo verso le tempie). Per ultimare il tutto andiamo ad intensifiare lo sguardo con una linea sottile di eyeliner ed abbondante mascara (se fosse per qualche occasione speciale possiamo anche applicare le ciglia finte).

Per ultimo ma non meno importante parliamo del trucco labbra; in entrambi i casi, ovvero sia con uno Smokey eyes che con una semplice riga di eyeliner, nel viso quadrato è sempre meglio non mettere in evidenza le labbra in quanto andremmo a render vano il lavoro fatto per distrarre l’attenzione dalla mandibola e l’andremmo ad accentuare nuovamente. Di conseguenza consiglierei di applicare o un rossetto del colore delle vostre labbra o un gloss trasparente, in entrambi i casi le labbra vanno contornate da una matita del colore delle vostre labbra.

 

(Sandra Bullock con uno smokey eyes contenuto sui toni del marrone e labbra nude)

Taglio capelli e acconciatura viso quadrato

Per valorizzare il viso quadrato come abbiamo detto prima dobbiamo cercare di smussare e addolcire i suoi lineamenti spigolosi.
I tagli corti quindi non sono affatto indicati in quanto andrebbero a creare look androgino, mettendo in risalto i lineamenti decisi. Detto ciò aboliamo di conseguenza pixie cut e bob. In opposizione al taglio corto naturalmente, prediligete un taglio medio o lungo.

(Keyra Knightley con taglio medio/lungo ed una piega morbida)

Parlando dello styling invece, preferite quindi onde morbide, ricci o anche boccoli così da ricreare una cornice morbida al vostro volto. Se nel taglio fatto volete inserire la frangia prediligete un ciuffo lungo e morbido piuttosto che la frangia squadrata corta che metterebbe in risalto la mandibola, o al limite, se la volete a tutti i costi per coprire la fronte, fatela tagliare in maniera leggera e scalata.

Per quanto riguarda le acconciature, si ai capelli raccolti  e semirracolti ma sempre con onde lasciate sciolte per dare una cornice morbida e non scoprire troppo il viso. 

(Olivia Wilde elegantissima con un’acconciatura raccolta morbida)

Lascia un commento